Arte, Londra

Natural History Museum

febbraio 4, 2015

Chi ha detto che i musei sono noiosi? Qualcuno che non è mai stato al Natural History Museum!
Passeggiando per South Kensington una visita è d’obbligo.
Non avete scuse: si trova accanto al Victoria & Albert Museum, dove vi ho portato qualche mese fa per una splendida mostra fotografica. Se selezionate le esposizioni che vi interessano di più, riuscirete a visitarli entrambi in una giornata, magari dopo una tappa golosa nella food hall di Harrods che dista solo una decina di minuti a piedi.
Un consiglio: evitate come la peste il week-end! La fila inizia fuori dai cancelli e le sale sono stracolme di famiglie con bambini piccoli al seguito.
Ovviamente ci sono stata proprio durante il week-end, accompagnando degli amici in vacanza a Londra. Il risultato? Dovrò tornarci, abbiamo visto solo l’esposizione dedicata ai dinosauri e ci abbiamo messo un paio d’ore tra la fila all’esterno e quella all’interno.

IMG_6375IMG_6384IMG_6388IMG_6391

Come potete vedere, sin dall’esterno il Natural History Museum affascina.
Lo stile romanico arricchito da mattoni e piastrelle in terracotta, scelta per resistere all’aria inquinata della Londra vittoriana, crea un gioco di colori piuttosto inaspettato se paragonato agli edifici bianchi di South Kensington.
Flora e fauna sono richiamate ovunque: gargoyles, scimmiette che si arrampicano sulle colonne e decorazioni floreali sono in ogni angolo.
Il Natural History Museum nacque come un dipartimento distaccato del British Museum e divenne indipendente nel 1963. Ebbene sì, in Inghilterra anche i musei diventano indipendenti! Ben prima del distacco, anche Darwin fu tra i promotori dell’indipendenza.
Solo nel 1992 però ha smesso di chiamarsi British Museum (Natural History).
Appena entrati verrete accolti da un simpatico Diplodocus (non originale), un erbivoro di soli 26 metri.

IMG_6402IMG_6409IMG_6425IMG_6477

Anche l’interno del museo è meraviglioso, un incrocio tra una cattedrale e Hogwarts!
Se siete a Londra o ci verrete, aggiungetelo alla lista dei luoghi da visitare, non ve ne pentirete! Tra l’altro, come tanti musei inglesi, l’ingresso è gratuito e le donazioni sono ben accette.
Ci tornerò sicuramente: è immenso e non si esaurisce con la sala dedicata ai dinosauri, che però è molto visitata per la presenza di uno spaventosissimo t-rex animato e ruggente (se sentite urla di bambini in lontanza, siete nella direzione giusta).
Un saluto da me e dal caro Darwin, che potete ammirare in tutto il suo candido splendore in cima alla prima rampa di scale, sotto agli archetti.

IMG_6488

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply chiara febbraio 14, 2015 at 4:44 pm

    Che bel post! Mi hai riportata in uno dei posti che ho amato di più a Londra!

  • Leave a Reply

    UA-76394257-1