Arte, Londra, Londra segreta

Il Cimitero di Highgate

ottobre 14, 2015

Quanto visitate una città, fate un salto anche al suo cimitero monumentale?
E’ un’abitudine che dovreste prendere, soprattutto quando vi trovate in luoghi con cimiteri importanti. Non voglio sembrarvi creepy e non ve lo consiglio alla luce dell’avvicinarsi di Halloween.
Complice una guida di Parigi, ho scoperto che visitare i cimiteri arricchisce la visione di una città.
Per questo non potevo non portarvi al cimitero di Highgate, poco distante dal parco di Hampstead.
Il cimitero in questione è diviso in due sezioni: la zona est e la zona ovest.
Il West Cemetery si può visitare solo partecipando a visite guidate organizzate da volontari.
Purtroppo per partecipare alle visite è necessario prenotare con largo anticipo, di conseguenza i miei amici ed io ci siamo accontentati di passeggiare per l’East Cemetery, rimandando la visita della zona ovest a data da destinarsi.
La zona est si può invece visitare liberamente pagando una piccola quota d’ingresso (4£).
Il cimitero è molto suggestivo e ospita alcune tombe celebri.
La bellezza di Highgate è nella natura in cui è immerso il cimitero, nell’atmosfera gotica e magica che lo pervade. Appena entrati vi troverete a passeggiare su sentierini in terra battuta, circondati da lapidi e da un verde rigoglioso e semi-selvaggio.

IMG_1735IMG_1717IMG_1730copertinaIMG_1701IMG_1828Poco dopo l’ingresso ci si imbatte in una tomba che non passa certo inosservata: quella di Karl Marx, l’ospite più celebre di tutto il cimitero. Lo spazio per la sepoltura venne acquistato da Engels e non era certo sul ciglio di uno dei sentieri principali. Nel 1956, grazie ai fondi raccolti dal Marx Memorial Fund, i resti del filosofo vennero spostati in una zona più centrale del cimitero e al posto della lapide venne eretto un monumento su cui staglia il busto (o meglio, la testa) di Marx.

IMG_1720IMG_1718Altri ospiti celebri del lato est del cimitero sono George Eliot (pseudonimo di Mary Ann Cross) e Herbert Spencer, ideologicamente opposto a Marx ma, ironia della sorte, sepolto a pochi metri di distanza da lui.
Prendetevela con comodo e perdetevi tra i sentieri del cimitero, prestando attenzione alle statue e alle lapidi più antiche, coperte dall’edera e spesso pericolanti.

IMG_1700IMG_1706IMG_1731IMG_1826IMG_1822IMG_1721Gironzolando potrete trovare lapidi particolari, come quella di un’anziana signora che volle il ritratto marmoreo del suo fedele cane Emperor o quella di un esponente di spicco di una loggia massonica.
Il cimitero ha anche dei simpatici abitanti (vivi) in cui potreste imbattervi tra un sentierino e l’altro.

IMG_1751IMG_1743IMG_1789Il cimitero di Highgate è sicuramente una meta fuori dagli schemi, ma vale davvero la pena farci un salto soprattutto se vi trattenete più di un week-end. Se potete, prenotate la visita della zona West, pare sia bellissima!

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Elena ottobre 14, 2015 at 10:32 am

    Mi piacciono un sacco i cimiteri! Scrivere ciò magari mi renderà molto creepy ma non mi importa perchè credo che per capire bene una città, una visita al suo cimitero principale possa far tanto!!! 😉

  • Leave a Reply

    UA-76394257-1